Microsoft ha reso disponibile da oggi Office 2019, l’ultima versione della sua nota suite di produttività, sia per Windows (in realtà solo per Windows 10) che per MacOS. Inizialmente potrà essere acquistato solo in versione volume licence dalle aziende, ma nelle prossime settimane arriverà anche la versione per gli utenti consumer.
Quella presentata durante la Ignite Conference tra l’altro potrebbe essere una delle ultime a seguire il “vecchio” sistema di distribuzione basato sull’acquisto della licenza e funzionamento offline. Come chiarito infatti dall’azienda di Redmond, dopo Office 2019 ci sarà almeno un’altra versione offline, affermazione che sottintende che comunque nel giro di alcuni anni ai piani alti c’è l’intenzione di lasciare soltanto Office 365, la versione cloud che dietro il pagamento di un abbonamento assicura aggiornamenti costanti.