Windows Server 2019 Essentials potrebbe essere l’ultima versione di questo tipo, stando a quanto afferma la stessa Microsoft. L’azienda ha pubblicato un articolo in cui afferma che ha studiato attentamente la situazione attuale nelle piccole e imprese, che sono le principali fruitrici delle versioni Essentials di Windows Server, traendo la conclusione che tali versioni sono ora necessarie ma non saranno più rese disponibili in futuro con ogni probabilità.
Microsoft afferma nel suo articolo che la transizione integrale verso il cloud computing sarà inevitabile e che viene posticipata solo perché sono presenti applicazioni che richiedono un server non in cloud (on premise, in locale) per girare. Il fatto che ancora molte aziende richiedano una versione di Windows Server da installare in locale è l’unica ragione per cui Microsoft non ha fatto già ora il passaggio verso la cloud. Non ci sono ragioni strettamente tecniche per questa scelta, ma esclusivamente “politiche”.